La terapia Parodontale minimamente invasiva. Nuovi protocolli per la gestione dei biofilm

Dopo il grande successo riscontrato il 22 aprile, il Dott. Guerino Paolantoni ripropone il corso “ La terapia Parodontale minimamente invasiva. Nuovi Protocolli per la gestione dei biofilm ” anche sabato 1 luglio presso l'Associazione Orthodontic Clinic di Taranto.

Scopo del corso La terapia Parodontale minimamente invasiva. Nuovi Protocolli per la gestione dei biofilm è saper impostare correttamente il piano di trattamento di un paziente affetto da malattia parodontale. Effettuare un trattamento parodontale individualizzato allo scopo di ottenere una buona risposta clinica al minor costo biologico del paziente con la massima efficienza per il clinico.

PROGRAMMA - La terapia Parodontale minimamente invasiva. Nuovi Protocolli per la gestione dei biofilm

•Come approcciare al paziente parodontale in prima visita, Periodontal Screening And recording (PSr)
•Caratteristiche della Malattia Parodontale: classificazione e dati epidemiologici
•Come impostare il piano terapeutico
•La raccolta dei dati: Foto, charting Parodontale, Sistematica rx
•Il Profilo di rischio del Paziente Parodontale.
•PMPr (rimozione Meccanica Professionale della Placca): strategie terapeutiche        aggiornate alla luce dei nuovi dispositivi.
•Strumentazione meccanica Ultrasonica vs curette vs air-Polishing: come ottenere la migliore efficacia clinica.
•Subgingival debridement-Scaling-root planing: come quando e perché
•Mini invasive non Surgical Therapy (MinST): quali vantaggi
•Approccio Terapeutico convenzionale a quadranti (cSa) vs Full Mouth Debridment (FMD)
•La terapia antibiotica sistemica e topica: Vantaggi e Svantaggi
•La rivalutazione Parodontale.
•La chirurgia Parodontale Minimamente invasiva: rigenerare o correggere ?
•La Violazione dell’ampiezza biologica in aree estetiche come risolverla.
•La Terapia Parodontale di Supporto (SPT): come ridurre il disconfort del paziente.
Esercitazione pratica su modelli con air Flow Master Piezon.

Relatore : Guerino Paolantoni

Di seguito una breve presentazione di AIR- FLOW MASTER PIEZON studiato proprio per il paziente parodontopatico.

L'Air-Flow Master Piezon unisce i metodi originali Air Flow e Piezon al fine di offrire una profilassi completa e garantire il massimo comfort al paziente Paradontopatico.

Il nuovo Air Flow Master Piezon consente un'accurata pulizia sotto e sopragengivale senza che lo stesso avverta alcun dolore grazie alla tecnologia intelligente NO PAIN.

Il sistema AIR-FLOW di EMS garantisce un trattamento efficace e rapido che, attraverso una perfetta pulizia meccanica professionale, elimina il biofilm fino alle tasche parodontali profonde fino a 5 mm, prevenendo la perdita dei denti e degli impianti.

Per le tasche più profonde, una perfetta pulitura viene garantita dal Metodo Originale PERIO-FLOW di EMS.

Un tempo, la gestione della parodontite era ritenuta impossibile con la pulitura ad aria ma ora con il nuovo beccuccio PERIO-FLOW e la nuova polvere AIR-FLOW PERIO Plus, il Metodo Originale AIR-FLOW raggiunge le tasche parodontali più profonde, offrendo una maggiore efficacia e un maggiore comfort al paziente, rispetto alle  curette o ad altri metodi.

La pubblicazione di Scotti e Mensi, presentata sulla rivista scientifica "Hygiene Tribune" e che trova in allegato, tratta proprio lo studio della parondontite e riporta un caso di terapia su paziente affetto da parodontite aggressiva.

Il paziente inizia il trattamento con uno sciacquo puro con clorexidina 0.2% per 60 secondi che serve a ridurre la carica microbica che potrebbe diffondersi in seguito nell'aereosol creato dagli strumenti meccanici.

Dopo vengono decontaminate le tasche parodontali con Air Flow Piezon e viene utilizzata una polvere abrasiva e antisettica a base di etritolo e clorexidina 0,3% (Polvere Plus Ems).

Il trattamento ha confermato la sua efficacia, dati i miglioramenti di tutti i parametri parodontali.

Naturalmente è consigliabile effettuare dei controlli trimestrali e ridurre l'abitudine del fumo.

In conclusione, l'Air Flow Piezon assicura oltre che un risparmio di tempo, il confort del paziente, la riduzione dell'ipersensibilità e la riduzione atraumatica del biofilm sopra e sottogengivale.